PietroPirelli foto missoniPietro Pirelli è compositore, percussionista, artista del suono e della luce. Compone musica, inventa strumenti, esplora le sonorità di ogni materia, realizza installazioni, trasforma il suono in immagini. Le sue opere sono apprezzate in ambito internazionale dove Pirelli è conosciuto come performer multisensoriale. Fuori dall’Europa ha operato in Israele, India, Corea, Stati Uniti e Giappone. Ha portato sulla scena materie come acqua, pietra, metallo. Allestendo le sue postazioni sonore, ha sconfinato nella scultura, nella scenografia, e ultimamente realizza opere visive originate dal suono.

Pirelli è fortemente legato al rapporto  con la fisicità della materia e al gesto. Ad essi abbina le tecnologie digitali che ha conosciuto a fondo durante la sua lunga collaborazione con il centro milanese AGON, di cui è socio fondatore nel 1990. Pirelli suona pure l’immateriale, ovvero la luce. Entrata a far parte delle sue straordinarie performance e installazioni multisensoriali, anche la luce, al pari del suono, fa musica. Sempre affascinato dal rapporto fra scienza e arte dei suoni, nelle sue opere mette in gioco la bellezza di fenomeni fisici oscillatori come il pendolo, il moto ondoso dell’acqua, o le teorie dei frattali. Estrae la voce da diversi elementi, fa musica con rami e foglie o trasforma  il paesaggio sonoro della metropoli in  fiori di luce. Le sue grandi installazioni reinterpretano i luoghi che le ospitano mutandone  la percezione. Con queste opere-perfomance Pirelli ha portato il risultato della sua ricerche in sale da concerto, musei, palazzi, ambienti naturali, luoghi di culto, strade e piazze in tutto il mondo.